Ipermetropia

ipermetropia_img.jpgL'ipermetropia è causata da una insufficiente crescita del bulbo oculare; è, quindi, un difetto congenito che causa un vizio di vista dove le immagini che provengono da lontano vanno a fuoco dietro la retina. L'entità dell'ipermetropia si misura in Diottrie. Ogni millimetro di minor diametro dell'occhio causa circa tre diottrie di ipermetropia. Quando il difetto è lieve (poche diottrie) ed il paziente ha meno di 40 anni il meccanismo della messa a fuoco (accomodazione) compensa il tutto, permettendo una visione nitida. L' accomodazione comporta, però, uno sforzo dei muscoli ciliari (muscoli che regolano la curvatura del cristallino) quando lo sforzo che si compie diventa eccessivo e prolungato possono comparire disturbi tipo cefalea, arrossamento del margine palpebrale, dolori oculari, alterazione della messa a fuoco, fotofobia, strabismo convergente. In caso di strabismo causato da ipermetropia elevata si può determinare la comparsa dell'occhio pigro (ambliopia). Tale patologia si cura entro i dieci anni di vita con occhiali correttivi o con l'occlusione dell'occhio sano.

Terapia
Correzione con occhiali sin dai primi anni di vita
Occlusione dell'occhio sano
Chirurgia refrattiva

(Clicca i pulsanti sottostanti per approfondire)

Chirurgia Refrattiva Laser (PRK, LASIK, LASEK, SMILE)
Lensectomia Refrattiva Laser (FLACS)

Richiedi Informazioni

Per richieste, appuntamenti, consulenze o informazioni utilizza il modulo sottostante

 

Codice captcha

Fare clic sull’immagine per vedere un altro captcha.