La Cataratta

La cataratta è un disturbo della vista che colpisce milioni di persone nel mondo. Interessa tutte le età. La cataratta senile, che è la forma più frequente, è il normale processo di invecchiamento del cristallino naturale presente all’interno dell’occhio. Si può evidenziare nel 96% dei pazienti sopra i 60 anni. Le moderne tecniche di microchirurgia della cataratta permettono una riabilitazione visiva ottimale.
Il cristallino funziona come una lente d'ingrandimento biconvessa, situata dietro l’iride, con lo scopo di focalizzare sulla retina le immagini che attraversano la pupilla. È formato da una parte centrale detta nucleo e da una parte periferica detta corticale, una capsula trasparente avvolge il tutto. Il cristallino è una lente elastica. Stimolata dal muscolo ciliare può appiattirsi o ispessirsi modificando quindi il potere di messa a fuoco. Tale meccanismo è definito accomodazione e consente di mettere a fuoco le immagini per la visione per lontano e per vicino.
La perdita della capacità di accomodare è detta presbiopia ed è un fenomeno naturale che si  manifesta, nel soggetto normale, fra i 40 e i 45 anni con la progressiva difficoltà a mettere a fuoco gli oggetti molto vicini e con la necessità di correggere tale difetto con occhiale per vicino. La cataratta è la perdita di trasparenza del cristallino naturale è l’unico sistema per la sua risoluzione è l’intervento chirurgico di facoemulsificazione che consiste in un piccolo taglio corneale di meno di 3 millimetri attraverso il quale si inserisce una sonda che emette ultrasuoni che frammentano la cataratta. Tali frammenti sono aspirati dalla stessa sonda. Un cristallino artificiale di materiale acrilico idrofobo pieghevole viene inserito dentro l’occhio al posto della cataratta. Il taglio è talmente piccolo che non viene suturato. L’anestesia è topica (instillazione di gocce) nella maggior parte dei casi.
Attualmente l'unica terapia per la cataratta è la rimozione chirurgica. Non vi sono né farmaci né colliri che bloccano la crescita della cataratta ridando lucentezza al cristallino già opaco.
Il momento migliore per decidere l'intervento dipende dalle esigenze del paziente. se la cataratta disturba la vista conviene intervenire senza aspettare che la questa peggiori ulteriormente. Infatti con le moderne tecniche chirurgiche una cataratta iniziale è di consistenza molle ed è più agevole asportarla dal chirurgo, con meno fastidi e meno rischi per il paziente. Una cataratta avanzata matura è di consistenza dura e ciò comporterà possibili fastidi e più rischi al paziente. Pertanto non è più necessario aspettare la "maturazione" della cataratta, che al contrario può comportare dei problemi nella strategia dell'intervento.  


La rimozione della Cataratta può avvenire grazie a due tecniche:
- Facoemulsificazione ad ultrasuoni
- FLACS (Chirurgia della Cataratta Femto Laser Assistita)

(Clicca i pulsanti sottostanti per approfondire)

Facoemulsificazione ad ultrasuoni
FLACS (Chirurgia della Cataratta Femto Laser Assistita)

Richiedi Informazioni

Per richieste, appuntamenti, consulenze o informazioni utilizza il modulo sottostante

 

Codice captcha

Fare clic sull’immagine per vedere un altro captcha.